Motocross: Faenza attende il toscano campione del mondo MX1 Philippaerts

Philippaerts 2' di lettura 26/03/2009 - Il toscano campione del mondo MX1 Philippaerts, tra i più attesi dell’ evento faentino dei prossimi 28 e 29 marzo, prima prova del mondiale motocross, torna dopo sei mesi sulla pista che lo ha incoronato Re della specialità e primo italiano a vincere in questa classe.

Faenza e il Gran Premio d’ Italia sono ormai nell’ aria, pochissimi giorni e vivremo finalmente l’ evento. La pressione, la voglia di fare bene, esultare davanti al pubblico di casa si avvicina sempre più.


Saranno molte le stelle attese a Faenza per questo avvio stagionale, potremo rivedere al via mondiale il piemontese Alex Puzar, il sudafricano Tyla Rattray, i francesi Pichon e Vuillemin, ritrovare in gran forma il nostro Cairoli al via dell’ MX1, ma il nostro campione in carica è lui, David Philippaerts, il più invocato. Philippaerts, 25 anni, cognome belga, ma italianissimo, è dotato di una gran classe, umiltà, determinazione. Per lui Faenza rappresenta un luogo importante, forse oggi il più insigne dell’ intero torneo mondiale essendo stata proprio questa pista a regalargli il sogno della corona iridata lo scorso 14 settembre.


Tornare a Faenza dopo che ti ha proclamato Campione del Mondo che effetto fa? “Sarà difficile perché è anche la prima gara del Mondiale. Tutti vogliono vedere David che vince ed io ce la metterò tutta anche se di piloti che possono ambire alla vittoria ce ne sono veramentetanti. Sarà una dura gara ma sicuramente molto bella”. Pensi che la vivrai con più emozione o manterrai la tua solita calma? “No, sempre la mia calma, è la mia arma vincente”.


Quest’ anno ti vediamo se possibile ancora più concentrato rispetto all’ anno scorso. E’ merito di una preparazione molto dura? “Sicuramente sì, sono concentrato soprattutto perché voglio mantenere il risultato ottenuto lo scorso anno, quindi non perdere niente e andare avanti con la stessa determinazione. La concentrazione mi serve per andare più forte”.


A che punto è la preparazione della moto? “Ci sarà ancora qualche modifica da fare prima di Faenza ma la moto va già abbastanza forte, stiamo lavorando bene e ottenendo ottimi risultati”. Cosa vuoi dire al pubblico di Faenza che verrà un’altra volta al Monti Coralli a tifare per te, e questa volta da Campione del Mondo in carica? “Li aspetto tutti la perché sicuramente vedremo una bellissima gara. Penso che sarà la gara più bella dell’ anno: la prima, quella di casa, quella in cui tutti vogliono vincere. Per questo non ve la potete perdere…”.






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2009 alle 13:25 sul giornale del 26 marzo 2009 - 2638 letture

In questo articolo si parla di sport, motocross, Sergio Conti, faenza