Abruzzo: ricerche e scosse continuano senza sosta ma si cerca anche il sorriso

clown 2' di lettura 08/04/2009 - Continuano le ricerche dei superstisti e dei corpi senza vita sommersi dalle macerie del terremoto mentre la terra continua a tremare senza sosta.

Popolazione in strada, accampata nei campi sportivi e nelle zone allestite per gli sfollati, ma anche chi, con le lacrime agli occhi e la disperazione, continua a guardare le ruspe al lavoro. Soccorritori e volontari continuano a scavare sotto le macerie in cerca di corpi e vite ancora disperse.


Tutto questo mentre la terra sotto a loro continua a tremare, rendendo più difficile e più pericolosa la ricerca. Ma, intanto, si cerca anche di far sorridere nuovamente almeno i più piccoli. con il naso rosso del clown. All\'Aquila, città abbattuta dal sisma, c\'è una mobilitazione particolare tra i soccorritori per i bambini. Bambini e giovani in generale tra i più soggetti al trauma da stress, in questa tragedia causata da una catastrofe naturale.


Così, il servizio di psicologia d\'emergenza dell\'Abruzzo (Pea) che ha elencato una ventina di sintomi in colaborazione con il ministro Mara Carfagna, che ha incontrato i piccoli nel campo d\'accoglienza, sta cercando di farli giocare e distrarre dall\'orrore che li circonda per riportarli al sorriso. Un sorriso, difficile da recuperare in una tendopoli, lontana dai propri giochi e dalla propria intimità, che però serve ad allontanare ansia, paura, tristezza, colpevolezza (per essere sopravvissuti), insonnia, incubi, mal di testa e altri sintomi.


Sintomi spontanei in soggetti, soprattutto quelli più deboli quali bambini, a cui non è rimasto più nulla e che difficilmente si superano se non affrontati immediatamente e con serenità. Da qui la volontà e lo scopo dei clown con il naso rosso che con giochi, scherzi e altro ancora cercheranno di allietare le giornate degli sfollati e terranno compagnia ai più piccoli. Un tentativo quello di far sorridere chi ha perso tutto difficile ma importante, che vale la pena tentare come annuncia la Carfagna, e che ha coinvolto medici, psicologi e volontari.






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2009 alle 20:14 sul giornale del 08 aprile 2009 - 2032 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, Abruzzo, Sudani Alice Scarpini, sorriso





logoEV