Somalia: colpi di mortaio accolgono il deputato Usa

2' di lettura 14/04/2009 -

È stato accolto a colpi di mortaio Donald Payne, il deputato statunitense volato a Mogadiscio all\'indomani dell\'annuncio dei pirati somali di voler colpire qualunque obiettivo americano per vendicare il blitz che ha liberato uno dei capitano in ostaggio dei banditi e ucciso tre di loro.



\"Un colpo di mortaio è arrivato all\'aeroporto quando l\'aereo di Payne stava per decollare e altri cinque dopo che era partito, e nessuno è rimasto ferito\", ha detto ai giornalisti Abukar Hassan, un poliziotto dell\'aeroporto di Mogadiscio.

Secondo la polizia non vi sarebbero quindi stati feriti. Testimoni hanno però riferito che tre civili sono stati feriti dalle schegge prodotte da un colpo di mortaio caduto vicino alle case.

Obiettivo della missione di Payne, che avviene all\'indomani dell\'azione dei Navy Seals americani per liberare il capitano Richard Phillips, ostaggio dei pirati per cinque giorni, è quella di discutere con le autorità somale gli aiuti che la comunità internazionale può fornire per combattere la pirateria nelle acque dell\'Oceano Indiano.






Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2009 alle 18:13 sul giornale del 14 aprile 2009 - 2019 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia angeletti, somalia, diplomazia