Obama aperture verso Cuba, ma Fidel Castro

1' di lettura 15/04/2009 - L\'ex leader cubano Fidel Castro ha reso noto martedì mediante una lettera inviata al sito ufficiale Cubadebate che gli Stati Uniti non hanno fatto nulla per porre fine all\'embargo commerciale contro Cuba e ha garantito che l\'isola non si prostrerà per chiedere che venga eliminato.

Le dichiarazioni di Fidel Castro giungono l’indomani della mossa di Obama di allentare la morsa su Cuba e aprire la strada a una cancellazione dell\'embargo all\'Avana e a future relazioni diplomatiche. Il presidente americano ha poi ordinato la revoca delle restrizioni ai viaggi e al trasferimento di denaro.

L\'annuncio della Casa Bianca era finalizzato alla prossima apertura del Summit delle Americhe che inizierà venerdì a Trinidad e Tobago, dove Obama probabilmente verrà esposto al fuoco incrociato dei leader dei Paesi delle Americhe sulla politica adottata su Cuba, che secondo i detrattori è obsoleta.

\"Nemmeno una parola è stata spesa per l\'embargo, che è la misura più crudele degli americani contro Cuba\". Castro ha descritto l\'embargo americano, che perdura da 47 anni, come una forma di \"genocidio\" che ha danneggiato l\'economia dell\'isola e ha causato morte e sofferenze per la mancanza di tecnologie mediche e medicinali nel Paese.






Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2009 alle 18:38 sul giornale del 16 aprile 2009 - 1935 letture

In questo articolo si parla di politica, giulia angeletti