Bollettino da guerra per malori e incidenti alle manifestazioni del primo maggio

2' di lettura 02/05/2010 - Sono da vero e proprio bollettino di guerra i dati forniti da forze dell'ordine e operatori del soccorso per gli interventi dovuti a malori e incidenti alle manifestazioni del primo maggio a Roma e Milano .

Giornata del primo maggio di super lavoro per forze dell'ordine e soprattutto per operatori del soccorso a causa dei numerosi malori dovuti ad abuso di alcol e droghe.

A Milano si è svolta la May Day Parade, manifestazione contro il precariato giunta quest'anno alla decima edizione, che ha visto sfilare per le vie della città una carovana di camion, tir e carri seguita da circa centomila persone, tra i quali precari, operai, lavoratori a partita Iva, cassintegrati, studenti, disoccupati e stagisti che hanno sfilato tutti sotto lo slogan “Sui tetti del mondo per opporsi alla precarizzazione”.

Nel corso de pomeriggio, tuttavia, come riferisce l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (Areu), la Centrale Operativa del 118 ha ricevuto numerose chiamate per malori e incidenti, legati ai cortei cittadini. Sono state inviate una quindicina di ambulanze per malori legati ad assunzione di alcool unita all'uso di sostanze stupefacenti. I pazienti sono stati accompagnati nei vari pronto soccorso cittadini, con successivo contatto con il Centro AntiVeleni del Niguarda.

Dalle ore 19.00, riferisce il 118, sono state ricevute numerose richieste di soccorso provenienti dall’area attorno al Castello Sforzesco, dove in serata si è svolto il concerto finale della manifestazione. A causa degli eventi del pomeriggio, della particolarità e della numerosità delle persone partecipanti al concerto, è stata decretata, presso la Centrale Operativa, la situazione di "maxiemergenza": sono stati implementati il personale di Centrale e i mezzi sul territorio ed è stato allestito un Posto Medico Avanzato e un'Unità speciale Grandi Emergenze Implementazione risorse ospedaliere con l'attivazione del Piano Emergenza Massiccio Afflusso di Feriti ospedale Policlinico. Nello specifico, riferisce il 118, le chiamate durante i cortei cittadini sono state 52 e 29 le ambulanze inviate. Nella serata al Castello Sforzesco, invece, sono state 25 le persone visitate presso il Posto Medico Avanzato, 15 quelle inviate al Policlinico.

A Roma, invece, per il tradizionale concerto di Piazza San Giovanni sono state 550 le persone trattate dai medici dell'Ares 118 nelle tende predisposte ai lati della piazza. Di queste, 50 sono state trasportate in ospedale, secondo quanto riportato dallo stesso Ares 118. Cinque sono stati i codici rossi, tutti dovuti all'assunzione di alcol e droghe; ai quali si sono aggiunti 60 codici gialli e 190 codici verdi, molti dei quali hanno rifiutato il trasferimento in ospedale. Gli interventi sanitari sono stati effettuati principalmente per malesseri dovuti al caldo o all'assunzione di alcol e droga e per contusioni in seguito a cadute.






Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2010 alle 22:12 sul giornale del 03 maggio 2010 - 1176 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, valeria bellagamba, manifestazione, milano, corteo, concerto primo maggio, malori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Cop





logoEV