Nube tossica: riaperti alle 14 gli scali del nord Italia

aereo sul mare 1' di lettura 09/05/2010 -

Hanno riaperto alle 14 gli scali aerei del Nord Italia che erano stati chiusi alle 8 di domenica a causa della nube vulcanica proveniente dall'Islanda.



Dopo i quasi 5mila voli cancellati sabato, soprattutto in Spagna e Portogallo, domenica e' toccato anche all'Italia. L'Enac ha disposto per oggi la chiusura dello spazio aereo del Nord dalle ore 8 alle 14. Lo stesso ente ha disposto la riapertura dello spazio aereo del Nord Italia, e degli aeroporti che erano stati chiusi, a partire dalle 14.

Eruzioni di cenere stanno ancora interessando in modo sostanziale lo spazio aereo europeo, in particolare da terra fino a una quota di 20.000 piedi, precisa Eurocontrol, aggiungendo che il fenomeno ha colpito gli aeroporti nel Nord e nel centro del Portogallo, e quelli della Spagna Nord-occidentale.

A spingere la nube di cenere verso la penisola - spiega il Centro di controllo europeo delle polveri vulcaniche (Vaac) - e' stato il gioco delle correnti aeree in quota. Dalle 2 di domenica notte i cieli italiani saranno liberi. La nube, in base a un esame delle mappe del Vaac, comincerà a diradarsi dalle 18:00 di domenica, rimanendo solo sul canale di Otranto.






Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2010 alle 21:07 sul giornale del 10 maggio 2010 - 1686 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, mare, aereo





logoEV