Briatore indagato per contrabbando e sequestrato il suo yacht

briatore 1' di lettura 21/05/2010 -

Contrabbando ed evasione delle imposte sul carburante sono le accuse ipotizzate dal pm Walter Cotugno a carico dell'amministratore delegato della società proprietaria del megayacht Force Blue, con sede nelle Isole Vergini Britanniche, e di Flavio Briatore, che risulterebbe essere il principale utilizzatore della nave in territorio Ue.



Secondo la ricostruzione della Gdf, l'imbarcazione, battente bandiera delle isole Cayman, era intestata a una società di charter delle Isole Vergini britanniche che aveva il mandato di affidarla al miglior offerente, ma in realtà lo yacht era in uso esclusivo dell'impreditore.

Briatore rischia fino tre anni di carcere e una multa da 8 a 20 milioni di euro per il reato di contrabbando, e da 1 a 5 milioni per il reato di evasione delle accise sul carburante.

Il mega yacht è un natante di sessanta metri che può ospitare dodici persone. Un palazzo galleggiante quindi, con una sala cinema con tv al plasma da 60 pollici, sala per incontri, sala parrucchiere, una palestra ed un centro Spa.






Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2010 alle 16:44 sul giornale del 22 maggio 2010 - 976 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, briatore





logoEV