Tumori: collaudato un microscopio 3D capace di risolvere i dettagli su scala nanometrica

microscopio 1' di lettura 08/03/2012 - Cat, il nuovo microscopio di altissima potenza collaudato nei laboratori Nnl dell'Istituto nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Nano) di Lecce, sarebbe capace di visualizzare le cellule in modo tridimensionale e con risoluzioni elevate.

Il nuovo strumento, unico in Italia e in Europa, sarebbe l'integrazione di tre apparecchi di ultima generazione ( un microscopio confocale laser, un microscopio a forza atomica e un microscopio a riflessione interna totale in fluorescenza) capaci di raggiungere risoluzioni di miliardesimi di millimetro. Grazie a questa capacità 3D, il microscopi Cat sarebbe in grado di ricostruire una vista tridimensionale della cellula e di risolvere i dettagli su scala nanometrica.

Il microscopio, quindi, spiega Stefano Leporatti, ricercatore Cnr e responsabile dello strumento, permette di studiare il volume della cellula, quello a forza atomica visualizza i dettagli della superficie e può letteralmente ‘tastare’ la membrana cellulare. Verrebbe così utilizzato per verificare l’efficacia di micro-farmaci antitumorali e di cellule malate.

Questo strumento permette pertanto- conclude il ricercatore- di fare ricerca ancora più multidisciplinare perché integra le competenze di fisici, biologi e biotecnologi che lavorano insieme nei laboratori.






Questo è un articolo pubblicato il 08-03-2012 alle 15:47 sul giornale del 09 marzo 2012 - 2499 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/weC