Istat: in Italia oltre 8 milioni di poveri

2' di lettura 22/01/2013 - In Italia più di una famiglia su dieci, oltre 8 milioni di persone, è in stato di povertà relativa.

Una famiglia su venti, 3,4 milioni di individui, è invece in condizioni di povertà assoluta. E' quanto emerge dal rapporto Istat "Noi Italia". Secondo i dati relativi al 2010 circa il 57% delle famiglie residenti in Italia ha un reddito netto inferiore a quello medio annuo (29.786 euro, circa 2.482 euro al mese). E nel 2011 le famiglie in stato di povertà relativa sono l'11,1%, in stato di povertà assoluta il 5,2%. Dai dati forniti dall'Istituto nazionale di statistica esce quindi l'immagine di una Italia più povera e più scoraggiata, e con meno lavoro.

Nel 2011 il nostro paese ha registrato un tasso di inattività tra i 15 e 64 anni tra i più alti d'Europa: il 37,8% degli italiani non lavora nè sono in cerca di una occupazione. Tra i paesi europei solo Malta ci batte. Particolarmente elevata inoltre è l'inattività femminile (48,5%). Anche il tasso di occupazione (61,2%) è tra i più bassi del continente, solo Grecia e Ungheria stanno peggio. Dati ancora più scoraggianti per le donne: in pratica solo la metà (49,9%) è occupata.

Il quadro non migliora certo se si prendono in considerazione i giovani: il tasso di disoccupazione giovanile, pari al 29,1% del 2011 è infatti ben lontano dalla media dell'Unione europea (21,4%). In Italia inoltre si registra un valore tra i più alti d'Europa (22,7%) dei neet, ovvero i giovani tra i 15 e 29 anni non inseriti in un percorso scolastico o formativo né impegnati in un'attività lavorativa. E solo il 20,3% dei 30-34enni ha conseguito un titolo di studio universitario (o equivalente), ben lontano dall'obiettivo del 40% fissato dalla strategia Europa 2020. Del resto la spesa italiana in istruzione e formazione, 4,5% del Pil nel 2010, è il valore più basso di quello dell'Ue27 (5,5%).






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2013 alle 23:09 sul giornale del 23 gennaio 2013 - 2075 letture

In questo articolo si parla di lavoro, economia, disoccupazione, povertà, istat, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ixs





logoEV