Mafia: la Procura chiede 10 anni per Lombardo

Raffaele Lombardo 1' di lettura 18/09/2013 - La Procura di catania ha chiesto la condanna a 10 anni di reclusione per l'ex presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, imputato di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio.

La richiesta è stata formulata dal capo della procura etnea, Giovanni Salvi al termine della requisitoria. Lombardo è sotto processo con il rito abbreviato dallo scorso ottobre. Il leader del Movimento per l'Autonomia, che ha sempre respinto le accuse, ha annunciato di voler rinunciare ad avvalersi della prescrizione per il reato di voto di scambio.

Il processo nasce da uno stralcio dell'indagine Iblis, la maxi inchiesta dei carabinieri del Ros di Catania su presunti rapporti tra cosche etnee, politica e imprenditoria. Secondo l'accusa Raffaele Lombardo, assieme al fratello Angelo, ex deputato nazionale del Mpa, e imputato in un processo parallelo, avrebbe cercato e ottenuto voti da Cosa Nostra.






Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2013 alle 20:48 sul giornale del 19 settembre 2013 - 2114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mafia, catania, marco vitaloni, raffaele lombardo, concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/RWI





logoEV