Malesia: aereo scomparso, continuano le ricerche

Malaysian airlines 1' di lettura 09/03/2014 - Ancora nessuna traccia del Boeing 777-200 della Malaysia Airlines scomparso nella notte tra venerdì e sabato sopra il Mar della Cina.

Alcuni frammenti del velivolo erano stati localizzati nelle acque a sud del Vietnam, a circa 80 chilometri a sud dell'isola di Thgo Chu, da un aereo vietnamita impiegato nelle ricerche. Ma una volta recuperato è risultato un rottame rimasto in mare per molto tempo e non collegabile all'aereo scomparso. Secondo le autorità malesi, anche le chiazze di carburante avvistate a 185 chilometri dalle coste orientali della Malesia non sono correlate al velivolo: si tratterebbe di carburante sversato da una nave.

Il Boeing della Malaysia Airlines, con 239 persone a bordo, era scomparso dai radar sabato mentre era in volo dalla capitale malese Kuala Lumpur a Pechino. Secondo la tesi pià accreditata tra gli inquirenti, il velivolo sarebbe precipitato in mare dopo essersi disintegrato in volo ad un altezza di circa 10.000 metri.

Sulle cause dell'incidente al momento non si esclude nessuna ipotesi, ma la pista dell'attentato terroristico prende sempre più piede. Sulla base dei tracciati radar della Difesa vietnamita, l'aereo, poco prima di perdere i contatti con la torre di controllo, avrebbe effettuato un brusco cambio di rotta. Inoltre sul volo erano presenti quattro passeggeri imbarcati sotto falso nome. Due di loro erano saliti a bordo con i passaporti rubati in Thailandia un anno fa all'italiano Luigi Maraldi, e due anni fa ad un cittadino austriaco.






Questo è un articolo pubblicato il 09-03-2014 alle 18:34 sul giornale del 10 marzo 2014 - 2868 letture

In questo articolo si parla di attualità, malesia, incidente aereo, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZEG