Mafia Capitale: Alemanno rinviato a giudizio per corruzione

gianni alemanno 1' di lettura 18/12/2015 - L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato rinviato a giudizio nell'ambito dell'inchiesta su Mafia Capitale, per i reati di corruzione e finanziamento illecito.

Lo ha deciso il gup di Roma Nicola Di Grazia. Il processo inizierà il prossimo 23 marzo. Secondo i pm l'ex sindaco avrebbe ricevuto tra il 2012 e il 2014 somme di denaro da Salvatore Buzzi e Massimo Carminati per il compimento di atti contrari ai doveri del suo ufficio.

I soldi, per un totale di 125mila euro, sarebbero stati consegnati ad Alemanno da Franco Panzironi, ex amministratore di Ama, tra i principali imputati nel processo Mafia Capitale, attraverso la Fondazione Nuova Italia, presieduta dallo stesso ex primo cittadino.






Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2015 alle 15:58 sul giornale del 19 dicembre 2015 - 8496 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, Gianni Alemanno, corruzione, marco vitaloni, articolo, massimo carminati, mafia capitale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arMt





logoEV