Napoli: ritrovati due quadri rubati di Van Gogh, erano in casa di un camorrista

Guardia di Finanza 1' di lettura 30/09/2016 - La Guardia di Finanza ha ritrovato nei pressi di Napoli due dipinti del pittore olandese Vincent Van Gogh che erano stati rubati quattordici anni fa dal Van Gogh Museum di Amsterdam.

Si tratta di due quadri di piccole dimensioni, entrambi olio su tela: "La Spiaggia di Scheveningen" del 1882 e "Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen" del 1884. Le due opere d'arte, ritrovate senza cornice, sono in buone condizioni. La loro autenticità è stata confermata dai funzionari del ministero dei Beni Culturali e da un esperto del museo di Amsterdam dedicato al grande pittore olandese.

I due Van Gogh sono stati recuperati grazie ad un'operazione della Procura di Napoli e del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza. Le due preziose tele sono state ritrovate in una casa di Castellammare di Stabia riconducibile al boss della camorra Raffaele Imperiale, latitante all'estero. Non si sa ancora quando e come Imperiale sia entrato in possesso dei due quadri, trafugati dal Van Gogh Museum il 7 dicembre 2002.








Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2016 alle 17:29 sul giornale del 01 ottobre 2016 - 2342 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, napoli, camorra, marco vitaloni, articolo, vincent van gogh, quadri rubati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBNx





logoEV