Francia: concluso lo sgombero del campo di Calais

1' di lettura 26/10/2016 - Le autorità francesi hanno annunciato mercoledì che le operazioni di sgombero del grande campo per migranti di Calais, conosciuto come “la giungla”, sono terminate.

Le persone che vivevano nella baraccopoli in attesa di trovare un modo per entrare nel Regno Unito sono state tutte trasferite. Nel campo vivevano tra i 7mila e gli 8mila migranti. Nel giro di tre giorni sono stati fatti salire a bordo di decine di autobus diretti verso numerosi centri di accoglienza in varie parti della Francia.

I minori non accompagnati, circa un migliaio, sono ancora a Calais, accolti in un struttura temporanea allestita nei pressi del campo. Nelle prossime settimane gran parte di loro, quelli che hanno dei parenti nel Regno Unito, potranno ricongiungersi con i familiari, grazie ad un accordo tra i governi francese e britannico.

Non tutti i migranti sono stati rilocati: molti - decine, forse centinaia - hanno abbandonato volontariamente il campo per spostarsi in altre città o trovare sistemazioni temporanee nelle vicinanze, in attesa di ritornare nel campo una volta concluso lo sgombero.

Le operazioni si sono concluse pacificamente, anche se tra la notte e la mattina di mercoledì sono stati appiccati diversi incendi all'interno del campo. I roghi hanno prodotto tanto fumo e fatto esplodere alcune bombole del gas, ma non ci sono feriti. Quattro migranti afghani sono stati arrestati. Con il campo vuoto, sono entrati in azione i mezzi e gli operai che dovranno demolire le strutture della baraccopoli e raccogliere i rifiuti.






Questo è un articolo pubblicato il 26-10-2016 alle 18:24 sul giornale del 27 ottobre 2016 - 2013 letture

In questo articolo si parla di attualità, migranti, francia, sgombero, marco vitaloni, articolo, calais

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCMk





logoEV