Salerno: falso in atto pubblico, De Luca rinviato a giudizio

Vincenzo De Luca 1' di lettura 28/10/2016 - Il Gup del Tribunale di Salerno, Pietro Indimineo, ha rinviato a giudizio il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

L'accusa è di falso in atto pubblico e riguarda l'inchiesta sui lavori di riqualificazione urbanistica di piazza della Libertà, a Salerno. Assieme all'ex sindaco della città campana sono stati rinviati a giudizio altre 26 persone, tra cui gli ex componenti della giunta, tecnici comunali e imprenditori.

Al centro dell'inchiesta della Procura di Salerno c'è la variante ai lavori approvata dalla giunta comunale nel 2011 con lo stanziamento di ulteriori 8 milioni di euro. La variante venne approvata per un imprevisto di carattere geologico emerso in corso d'opera, una falda acquifera risultata più alta del previsto. Secondo i pm invece la modifica, con i conseguenti maggiori costi sostenuti, sarebbe stata decisa per coprire e porre rimedio a un errore compiuto in fase di progettazione.

Il processo inizierà il prossimo 13 marzo davanti ai giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Salerno.






Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2016 alle 19:37 sul giornale del 29 ottobre 2016 - 33239 letture

In questo articolo si parla di cronaca, salerno, marco vitaloni, rinvio a giudizio, vincenzo de luca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCSO





logoEV