Brasile: verso l'estradizione di Cesare Battisti che dice, "Con l'estradizione mi consegnano alla morte"

terrorista rosso Cesare Battisti 1' di lettura 12/10/2017 - Revocato lo status di rifugiato politico per Cesare Battisti, l'ex membro dei Proletari armati per il Comunismo. Manca solo l'ok della Corte suprema federale. Se il giudice non accoglierà la richiesta del difensore di Battisti, il presidente Temer concederà l'estradizione in Italia.


La polizia intanto sta sorvegliando la casa brasiliana di Battisti per evitarne la fuga, dopo il tentativo della scorsa settimana. Intanto il Ministro degli Esteri, Alfano, dopo aver espresso rispetto per le decisioni del presidente brasiliano ha aggiunto di attendere le possibili novità con grande fiducia.

E l'ex terrorista rosso intervistato da "O Estado de Sao Paulo", ha affermato: "Se il Brasile confermerà la mia estradizione in Italia mi consegneranno alla morte".






Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2017 alle 17:10 sul giornale del 13 ottobre 2017 - 632 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, italia, brasile, cesare battisti, terrorismo rosso, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aNUK





logoEV