Si alza il sipario sulla Prima della Scala con il Macbeth: standing ovation per Mattarella

1' di lettura 07/12/2021 - Dopo un anno di stop forzato per la pandemia, torna la Prima alla Scala di Milano. Alle ore 18 si è alzato il siparo sul Macbeth di Giuseppe Verdi diretto dal maestro Riccardo Chailly, con la regia di Davide Livermore e un cast d'eccezione, da Anna Netrebko a Luca Salsi, da Francesco Meli a Ildar Abdrazakov.

La vera star è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella arrivato a teatro accompagnato dalla figlia Laura per quella che è la sua ultima presenza all'appuntamento di Sant'Ambrogio in qualità di Capo dello Stato. Ad accoglierlo con una stretta di mano, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il governatore lombardo Attilio Fontana e il Prefetto di Milano Renato Saccone.

Al suo ingresso sul palco d'onore il presidente Matterella è stato accolto da una vera ovazione, tutti in piedi per applaudirlo per oltre due minuti, e si sono levati anche cori che inneggiavano al "bis", in riferimento all'auspicio di un secondo mandato che però più volte lo stesso Mattarella ha smentito. Il teatro si è presentato bello come non mai, con gli addobbi floreali firmati da Giorgio Armani con oltre 10 mila rose e 3 mila orchidee che adornano non solo il palco centrale, ma anche i palchi, tradizione che si era interrotta nel 2007. In sala c'erano in tutto due mila persone, tutte munite di super green pass e mascherina ffp2. Poi l'Inno di Mameli e il via ufficiale allo spettacolo.






Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2021 alle 18:38 sul giornale del 09 dicembre 2021 - 278 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, vivere milano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cyMH





logoEV