SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Italia, fanalino di coda dei Paesi Europei per le tecnologie

1' di lettura
2346

preparazione tecnologica

L’Italia, nonostante il miglioramento degli ultimi anni, resta il fanalino di coda per quanto riguarda le tecnologie in tutta Europa.

Ad annunciare lo stato arretrato dell’Italia in tema di tecnologie digitali ed Internet è l’Economist Intelligence Unit in collaborazione con l’Institute for Business Value di Ibm. Infatti, secondo la loro classifica annuale dei paesi in cui maggiore è l’e-readiness, ovvero l’indice che valuta il progresso nell’adozione delle nuove tecnologie digitali, l’Italia con un tasso pari a 7,55 su 10 è al 25esimo posto.

Rispetto al 2005 il nostro Paese ha migliorato la propria preparazione ma in maniera scarsa rispetto agli altri. Nella ricerca Ibm sono state prese in esame sei categorie: infrastrutture tecnologiche, contesto di business, fattori socio-culturali, quadro legale di riferimento, policy e vision del governo, modelli di consumo e del business; nelle quali l’Italia ottiene un buon piazzamento soltanto per quanto riguarda il “quadro legale di riferimento”.

E questo non è soddisfacente, quindi lo studio Ibm raccomanda alcune azioni capaci di incrementare l’e-readiness: una politica di investimenti strategici in infrastrutture attuata in collaborazione dal governo centrale e da quelli locali; una stretta partnership tra pubblico e privato per assicurare il progresso nelle aree interessate dalla ricerca; infine il sostegno a progetti d\'eccellenza.



preparazione tecnologica

Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 2346 letture