SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Papa Benedetto XVI: dramma pedofilia

2' di lettura
2269

papa Benedetto XVI

Benedetto XVI durante la messa nella Cattedrale di S.Patrizio ha invitato il clero americano a promuovere la cultura della vita, tornando sul dramma pedofilia a carico di alcuni preti.

Dopo lo scandalo degli abusi sessuali commessi dai sacerdoti, il pontefice spera che la Chiesa americana si purifichi: “un tempo di purificazione per ciascuno e per ogni singola chiesa e comunità religiosa”.

E’ questo il messaggio lanciato da Benedetto XVI che è stato accolto dagli infiniti applausi dei 3000 fedeli che hanno trovato posto in chiesa e della folla che ha seguito la celebrazione sui maxischermi esterni, accorsi da ogni posto per assistere alla prima messa celebrata da un papa nella Chiesa sulla Quinta strada.

E, a tal proposito, Benedetto XVI è tornato più volte a parlare della pedofilia e ha espresso l’alta priorità della difesa della vita in tutte le sue forme, con un messaggio di speranza in un mondo dominato da egocentrismo, avidità e violenza.

Un esordio forte quello del pontefice rivolto al clero di New York: “Qui nel contesto del nostro bisogno di una prospettiva fondata sulla fede e di unità e collaborazione nel lavoro dell\'edificazione della Chiesa, vorrei dire una parola circa l\'abuso sessuale che ha causato tanta sofferenza”.

Poi, a continuato rivolgendosi direttamente ai sacerdoti, dicendo: “Ho già avuto modo di parlare di questo e del conseguente danno per la comunità dei fedeli.

Qui desidero semplicemente assicurare a voi, cari sacerdoti e religiosi, la mia vicinanza spirituale, mentre cercate di rispondere con speranza cristiana alle continue sfide presentate da questa situazione. Mi unisco a voi affinché questo sia un tempo di purificazione per ciascuno e per ogni singola Chiesa e comunità religiosa, sia un tempo di guarigione\".

In conclusione Benedetto XVI è quindi tornato sul discorso della cultura della vita, annunciando: “La Chiesa è chiamata a proclamare il dono della vita, a proteggere la vita e a promuovere una cultura della vita. La proclamazione della vita deve essere il cuore della nuova evangelizzazione.

È questo il messaggio di speranza che siamo chiamati ad annunziare e ad incarnare in un mondo in cui egocentrismo, avidità, violenza e cinismo così spesso sembrano soffocare la fragile crescita della grazia nel cuore della gente\".



papa Benedetto XVI

Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 aprile 2008 - 2269 letture