SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Due suore \'cacciate\' dal monastero, protestano in catene davanti a San Pietro

2' di lettura
3601

piazza san pietro roma

Due suore di clausura di 73 e 79 anni, si sono incatenate ieri mattina davanti a San Pietro, per protestare contro la loro mancata riammissione al monastero di clausura S.Maria del Carmine di Camerino (MC). La notizia ha subito fatto il giro d\'Italia.

Nessuno vuole parlare a Camerino (MC), nell\'ambito ecclesiastico della vicenda che riguarda le due suore, di 73 e 79 anni, che ieri mattina si sono incatenate alla base di un lampione in Piazza San Pio XII, lo slargo antistante la basilica di San Pietro a Roma. Bocche cucite, per il visibile imbarazzo che la vicenda sta suscitando.


Le due religiose, suor Albina Locantore, 73 anni, di Pisticci (Matera), e suor Teresa Izzi, 79 anni, di Fondi (Latina) hanno anche mostrato due cartelli rivolti al Papa, in cui si legge \"Santità, non siamo né prostitute, né violente, né ladre, né malate di mente\"; \"Santità, ci hanno cacciate e denunciate, vergogna!\".


Le suore avrebbero lasciato il convento Santa Maria del Carmine di Camerino (Mc) per motivi di salute un anno fa, poi non sarebbero state fatte più rientrare. La loro vicenda sarebbe legata all\'episodio dell\'accoglienza, in una delle pertinenze del monastero di clausura di Camerino, di un ex carabiniere di 35 anni, che per ricambiare l\'ospitalità, faceva diversi lavori.


Per una serie di circostanze, l\'uomo poi si sarebbe messo in cattiva luce, tanto da essere stato cacciato. Decisione su cui le due anziane religiose non sarebbero state d\'accordo e per cui sarebbero state oggetto di vive rimostranze da parte della loro comunità di consorelle. L\'uomo è stato rinviato a giudizio per appropiazione indebita e truffa, ed avrebbe chiesto di essere processato con rito abbreviato.


In particolare, durante la sua permanenza in convento, avrebbe coadiuvato le due suore, priora e tesoriera del monastero, a vendere sottocosto un terreno, per eseguire lavori di manutenzione straordinaria nel monastero. A seguito di un\'ispezione della congregazione religiosa le due suore sarebbero state private del loro status e allontanate.


Sulla vicenda sono in corso un\'ispezione ecclesiale ed un\'inchiesta. Così dopo 40 anni le due consorelle avrebbero deciso di lasciare il convento per curarsi, e due mesi dopo al loro rientro non sarebbero state accolte nel monastero e cacciate. Da qui la decisione della clamorosa protesta.



Nella foto il monastero delle Carmelitane di Camerino (Mc)





piazza san pietro roma

Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 giugno 2008 - 3601 letture