SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Verona: uccidono un dipendente rumeno per incassare l\'assicurazione

1' di lettura
2493

auto carbonizzata

Lui 34enne, lei 30enne madre di un bimbo di pochi mesi, titolari di una ditta di autotrasporti, davano lavoro in nero da alcuni anni a Adrian Joan Kosmin, rumeno di 28 anni.

In cambio della messa in regola avevano convinto il ragazzo ad intestare alla donna la polizza di assicurazione sulla vita.

Il corpo del romeno era stato trovato carbonizzato sabato scorso nella sua auto, a Cavaion Veronese, vicino al casello autostradale di Affi. Doveva sembrare un suicidio,

Ad incastrate la coppia è stata l\'autopsia che ha mostrato come nei suoi polmoni non c\'erano tracce di fumo: l\'uomo era stato narcotizzato altrove, composto sul sedile della Rover per inscenare un suicidio, e cosparso di benzina.

Dopo un lungo interrogatorio in caserma, sembra che la donna sia crollata e abbia ammesso la responsabilità dell\'omicidio. L\'uomo arrestato, 34 anni, è detenuto in carcere, mentre alla sua convivente, 31 anni, madre di un bambino di pochi mesi, sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Ora lui è in carcere, lei agli arresti domiciliari, entrambi con l\'accusa di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere.


auto carbonizzata

Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 giugno 2008 - 2493 letture