SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Dialoghi conclusi tra Pechino e gli inviati del Dalai Lama

1' di lettura
3433

I due inviati del Dalai Lama hanno concluso mercoledì sera i dialoghi con il governo cinese e oggi tornano a Daramshala per informare il leader spirituale dei tibetani. In una lettera, il leader tibetano ha riaffermato l’impegno di “risolvere il problema Tibet attraverso il dialogo e la discussione, cercando una soluzione accettabile dalle due parti, rispettando la costituzione cinese”.

Quello di ieri è il secondo round di incontri dopo la violenta repressione in Tibet del marzo scorso. La Cina ha accettato di dialogare con gli inviati del Dalai Lama dopo molteplici pressioni, critiche internazionali e minacce di boicottaggio delle Olimpiadi.

Pechino continua ad accusare il Dalai Lama di volere distruggere l’unità della nazione cinese e di cercare l’indipendenza della regione tibetana. Il Dalai Lama, da parte sua, ha sempre affermato di non cercare alcuna indipendenza, ma solo “autonomia culturale e religiosa” per salvare il Tibet dal “genocidio culturale”.

Le olimpiadi si avvicinano, e questi l’esito di questi colloqui, ancora non reso noto, potrebbe avere un peso enorme anche agli occhi dell’opinione pubblica internazionale.





Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 luglio 2008 - 3433 letture