SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

G8: bozza d’accordo sul clima. Emissioni dimezzate entro il 2050

1' di lettura
2556

I Paesi del G8 si sono ufficialmente impegnati ad affrontare il problema del surriscaldamento climatico con gli altri Stati appartenenti alle Nazioni Unite e hanno posto l\'obiettivo di ridurre di almeno il 50% le emissioni di gas serra entro il 2050. E\' quanto si legge nella bozza di accordo che deve ancora essere approvata dai leader del G8, riuniti a Toyako.

I leader del G8 si dimostrano positivi sulle prospettive di crescita dell’economia globale, ma esprimono una forte preoccupazione per gli alti prezzi delle materie prime, specialmente petrolio e alimentari, in quanto pongono una seria sfida a una stabile crescita globale, ed hanno una seria implicazioni sui i paesi più vulnerabili.

Duro il commento del Wwf: “I leader del G8 hanno fallito nell\'intento di rilanciare i negoziati sui cambiamenti climatici e oggi portano avanti un patetico tentativo di nascondere ancora una volta le loro storiche responsabilità nell\'inquinamento del mondo”.

Nella dichiarazione finale il G8 ha anche deciso di chiedere alle Nazioni Unite sanzioni urgenti nei confronti dello Zimbabwe. Lo ha annunciato il premier Silvio Berlusconi, spiegando che lui e il presidente russo Medvedev sono stati convinti dagli altri leader a prendere questa decisione, rinunciando all’idea di cercare un accordo fra la maggioranza del presidente Robert Mugabe e l’opposizione.



Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 luglio 2008 - 2556 letture