SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Spagna, spiagge nel mirino dell’Eta

1' di lettura
2277

L’Eta ha scelto per far sentire la sua minaccia al governo spagnolo le località balneari della Cantabria. Quattro bombe sono state fatte esplodere in tarda mattinata di domenica dai separatisti baschi in due diverse cittadine della regione della Spagna settentrionale, per fortuna senza provocare danni alle persone.

L’Eta sembra aver lanciato oggi una nuova campagna “estiva” di attentati, con lo scoppio in rapida successione di quattro piccoli ordigni presso spiagge della Cantabria. Bombe di piccole potenza, esplose tra mezzogiorno e le prime ore del pomeriggio, senza fare vittime.

Gli attentati sono stati infatti preceduti da una telefonata di avvertimento da parte dei militanti dell\'organizzazione terroristica nella quale si annunciava l\'imminenza di quattro esplosioni. Le zone interessate sono state immediatamente sgomberate. Non è la prima volta che l\'Eta lancia una simile “campagna estiva”. L\'ultimo attentato dell\'organizzazione separatista basca risale al 4 luglio.



Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 luglio 2008 - 2277 letture