SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Paolo Ferrero è il nuovo segretario di Rifondazione Comunista

1' di lettura
2161

rifondazione comunista
Il nuovo Comitato politico nazionale del partito, con 142 sì e 134 no, 4 schede bianche e un astenuto ha eletto Paolo Ferrero segretario politico del Partito della Rifondazione Comunista.
Subito dopo la proclamazione del risultato, i militanti che lo hanno sostenuto nella battaglia congressuale hanno intonato Bella ciao e l\'Internazionale.

\"Rifondazione riparte così come è ripartita dopo il \'98 - ha dichiarato Ferrero appena eletto - La nostra opposizione non sarà di propaganda: non basta dire che Berlusconi fa cose cattive e Veltroni non fa l\'opposizione che dovrebbe. Dobbiamo costruire una risposta a questo\".

Nichi Vendola, che era il candidato dell\'area bertinottiana, che aveva ottenuto la maggioranza relativa nei congressi locali ma non ha trovato una intesa con le altre mozioni che consentisse di superare il 50 per cento, ha lasciato il Palaterme di Chianciano prima della proclamazione della elezione del suo rivale.

\"Non è un colpo mortale, ma una battuta d\'arresto molto pesante - ha commentato Vendola - ma noi non abbandoniamo la battaglia, che non riguarda i giochi di potere nel Prc, ma la restituzione di una sinistra che parli al Paese. Il partito oramai è in mano a un guazzabuglio di culture minoritarie: si e\' fatto in modo di creare con l\'appoggio delle altre minoranze una maggioranza informe coinvolgendo gruppi come \'Falce e martello\'. E\' una maggioranza precaria, piena di ambiguità e costruita con formule di equilibrismo grazie a un gioco che consente a quattro mozioni di coalizzarsi contro quella che ha guadagnato la maggioranza relativa\".

Paolo Ferrero intervistato dopo l\'elezione



rifondazione comunista

Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 luglio 2008 - 2161 letture