SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

A luglio nuova volata dell\'inflazione che raggiunge il +4,1% annuo

2' di lettura
3460

inflazione

Continua la corsa dell’inflazione che, a luglio, è salita al 4,1% rispetto al 3,8% di giugno, raggiungendo il massimo dal giugno del 1996. Lo comunica l’Istat che stima un aumento dei prezzi dello 0,5% su base mensile.

Secondo la stima provvisoria dell’Istat, l’inflazione di fondo, cioè calcolata al netto dei prodotti energetici e degli alimentari non lavorati, si porta al 2,8%, mentre il tasso d’inflazione 2008, vale a dire quello che si registrerebbe se l’indice dei prezzi al consumo rimanesse per il resto dell’anno al livello di luglio 2008, è pari al 3,5%.

Come ormai avviene da diversi mesi, ciò che sta alla base dell’accelerazione dell’inflazione nel mese di luglio sono gli alimentari e i carburanti, ma anche i tabacchi e i servizi turistici. Il prezzo del pane e dei cereali, infatti, è cresciuto del 12,1% con un +13% per il pane e un +25% per la pasta. Inoltre, continua ad aumentare il prezzo dei carburanti, che è cresciuto del 2% su base mensile e del 16,6% su base annua, con un +31,4% (+1,3% sul mese) del diesel e un +13,1% (+1,3% sul mese) della benzina.

Ma, come precisano gli esperti Istat, è boom anche per i tabacchi e i servizi turistici: il prezzo dei primi ha registrato un aumento congiunturale del 2,6% mensile e del 5,4% annuo; mentre per i servizi balneari la crescita dei prezzi è arrivata all\'8%, per i camping al 4% e per i pacchetti vacanza al 5%.

Non da meno risulta poi il settore energetico che, salito del 3,6% sul mese e del 13% sull’anno, si ripercuote su casa (+8,6% nel capitolo abitazione, acqua, elettricità e combustibili) e trasporti (+7,1%). Al contrario, diminuiscono soltanto i prezzi dei medicinali che, in un anno, sono calati del 5,6% stabili su base mensile.



inflazione

Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 agosto 2008 - 3460 letture