SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Basescu: no alle misure contro i Rom

2' di lettura
2356

Il presidente della Romania Traian Basescu ha dichiarato con dure parole a Roma che “il governo romeno non approva, ripeto non approva, parte o gran parte delle misure del governo italiano contenute nel pacchetto sicurezza riguardanti  i nomadi”.

Nel corso di una conferenza stampa a Roma, Silvio Berlusconi cerca di rassicurare il presidente della Romania Basescu sul fatto che in Italia non è in atto una discriminazione verso la sua gente: “E\' lontano dalla verità che ci sia un comportamento negativo da parte del governo e del popolo italiano nei confronti della comunità romena in Italia”.

Dopo aver ricordato che “sono anche molte le aziende italiane che operano nel vostro paese”, il presidente del Consiglio ha aggiunto: “siamo lieti di avere qui una numerosa comunità romena di quasi un milione di cittadini che si stanno integrando pienamente nella nostra società e danno forte contributo alla nostra economia”.

Proprio il giorno prima il Parlamento Europeo era intervenuto sulle misure prese dal governo italiano in materia di sicurezza e sui campi nomadi. Il presidente Basescu così commenta le misure del pacchetto sicurezza: “Le impronte ai bambini devono essere prese solo in presenza dei gentori, di un tutore oppure in presenza di un giudice se il minore non è già in possesso di un documento di identità. I rom sono cittadini europei e quindi devono essere trattati come tali”.

In mattinata Basescu si era recato in un campo nomadi a Roma insieme al sindaco Gianni Alemanno. Lì, alla presenza degli abitanti del campo aveva dichiarato: “Voglio che sappiate che non esiste la parola abbandono. Capiamo anche parte delle misure prese dal governo italiano, ma non possiamo essere d\'accordo a un trattamento che è al di là delle norme Ue”.



Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 agosto 2008 - 2356 letture