SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Israele: Netanyahu vuole elezioni anticipate

1' di lettura
3449

Benjamin Netanyahu, leader dell’opposizione israeliana, ha chiesto lo svolgimento di elezioni anticipate dopo l’annuncio del premier Ehud Olmert di voler abbandonare la vita politica. Si  ricorda che Olmert è attualmente indagato per corruzione.

Ieri Olmert ha annunciato che il 17 settembre prossimo non parteciperà alle primarie del suo partito, il Kadima, e che si dimetterà lasciando tempo al suo successore di formare un nuovo governo. Fino ad allora egli manterrà la carica di primo ministro, lavorando a trattati di pace con le autorità palestinesi.

La notizia delle future dimissioni di Olmert ha spiazzato le diplomazie medio-orientali. Il premier israeliano si era impegnato attivamente in un dialogo di pace con l’Autorità Palestinese e in modo indiretto stava stringendo rapporti anche con la Siria. Le sue dimissioni potrebbero portare a elezioni anticipate e alla possibile vittoria del “falco” Benjamin Netanyahu del partito rivale.

Netanyahu così ha dichiarato ad una radio israeliana: “Questo governo è giunto alla fine della sua strada: non fa alcuna differenza chi guidi il Kadima, sono tutti responsabili dei fallimento di questo esecutivo, l\'esecutivo del Kadima, e la responsabilità nazionale obbliga a rivolgersi al popolo per delle nuove elezioni”.

I sondaggi danno il Likud di Netanyahu nettamente in testa, di qui la speranza dell\'ex premier di un ricorso alle urne. Viceversa, il Kadima spera di mantenere in piedi l’esecutivo di coalizione con i laburisti con un nuovo leader, o il ministro degli Esteri Tzipi Livni o il titolare dei Trasporti - ed ex Ministro della Difesa - Shaul Mofaz.



Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 agosto 2008 - 3449 letture