SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Maroni: i sindaci saranno gli ufficiali del governo

1' di lettura
3139

Il ministro dell’interno Maroni ha firmato martedì il decreto che concede alle amministrazioni locali superpoteri per scacciare dalle città mendicanti e mercatini di griffe false: “L’applicazione dei decreti sicurezza prevede l’opportunità ai sindaci di intervenire con ordinanze autonome urgenti contro lo spaccio di droghe, la prostituzione, l\'accattonaggio e i venditori ambulanti abusivi”.

 

Maroni ha presentato al Viminale l’esito di una riunione con l’Anci, l’associazione dei comuni italiani, in materia di sicurezza urbana. Insieme sono state concordate le norme applicative della legge sul pacchetto sicurezza che amplia i poteri dei sindaci. E\' stato messo a punto un decreto legge che definisce i termini di incolumità pubblica e sicurezza urbana.

Il sindaco che con questo decreto legge diventa “ufficiale di governo”, deve intervenire per prevenire e contrastare “le situazioni urbane di degrado o di isolamento che favoriscono l’insorgere di fenomeni criminosi, quali lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione, l\'accattonaggio con impiego di minori e disabili e i fenomeni di violenza legati anche all\'abuso di alcol”.

“Inoltre il sindaco interviene nelle situazioni in cui si verificano comportamenti quali il danneggiamento al patrimonio pubblico e privato o che ne impediscono la fruibilità e determinano lo scadimento della qualità urbana; l\'incuria, il degrado e l\'occupazione abusiva di immobili”.


Firenze era già intervenuta sui lavavetri un anno fa; Verona aveva emesso un\'ordinanza anti lucciole; il sindaco di Novara recentemente ha ordinato il coprifuoco di notte nei parchi pubblici a gruppetti di tre persone. Da oggi, gli interventi dei sindaci non saranno più uscite estemporanee, ma scelte concordate d\'intesa con i prefetti e le forze dell\'ordine.




Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 agosto 2008 - 3139 letture