SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Ue: dal 2011 la sigaretta anti-incendio

2' di lettura
2660

sigaretta

Dal 2011, in tutta l’Unione Europea, le sigarette vendute dovranno essere dotate di un dispositivo anti-incendio. È un provvedimento obbligatorio finalizzato a limitare i rischi di incendio e con l’obiettivo di salvare le vite umane. Lo ha annunciato la Commissione Europea.

Le sigarette dotate di dispositivo anti-incendio, al contrario di quanto si possa pensare, non subiranno variazione di prezzo quindi, sottolinea la Commissione Europea, non saranno più costose per i consumatori. Infatti il provvedimento, che concretizzerà una decisione già presa nel novembre scorso dai 27 stati membri della Ue, ha un solo ed unico obiettivo: limitare i rischi di incendio e, di conseguenza, salvare le vite umane.

Le sigarette anti-incendio, previste nei paesi dell’Ue per il 2011, sono sigarette che in caso di abbandono si estinguono da sole, cioè si auto-spengono nell’arco di un minuto se il fumatore non aspira in quel lasso di tempo. In attesa che queste vengano messe in vendita all’interno dell’Ue, Bruxelles ha già chiesto formalmente al Comitato Europeo per la Standardizzazione (Cen) l’elaborazione di norme europee.

Così che le sigarette anti-incendio dal 2011 potranno essere vendute nella speranza di limitare il numero delle vittime di incendi. Incendi provocati da sigarette che, secondo i dati disponibili, in Europa (dodici stati Ue più l’Islanda e la Norvegia) tra il 2005 e il 2007 sono stati 11.000 ogni anno, causando la morte di 520 persone e ustionandone permanentemente altre 1600.

Il via libera dei 27 paesi membri dell’Ue al meccanismo di sicurezza sulle sigarette era già arrivato lo scorso 29 novembre, sulle orme di altri stati. Infatti, il dispositivo è stato applicato per la prima volta nel 2004 nello stato di New York. Poi, altri 22 stati Usa l’hanno adottato seguendo l’esempio di New York, poiché negli Usa negli ultimi 30 anni sono state decine di migliaia le persone morte a causa degli incendi causati dalle loro stesse sigarette, dimenticate accese.

Il meccanismo di sicurezza, dunque, applicato anche in Canada nel 2005, è semplice ma importante. A rendere possibile l’autospegnimento della futura sigaretta saranno due strati di cellulosa o alginato, un sale di acido alginico dal sapore neutro che, spruzzati sul tabacco, tolgono l’aria alla brace non appena si smette di aspirare. Il primo paese Ue a vendere le sigarette che non provocano incendi sarà la Finlandia. Ad annunciarlo è stato il commissario per i consumatori.



sigaretta

Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 agosto 2008 - 2660 letture