SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Napoli: Berlusconi a raccogliere cartacce

1' di lettura
2499

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ritorna all’ombra del Vesuvio per fare di nuovo il punto della situazione sulla crisi dei rifiuti in Campania. Così il premier decide di dare agli italiani, sotto gli occhi di telecamere, fotografi e nel bel mezzo di un concitatissimo bagno di folla, il buon esempio.

Silvio Berlusconi esce a piedi dal palazzo della prefettura al termine di un lungo incontro sull\'emergenza immondizie in Campania con il sottosegretario Guido Bertolaso. Il presidente del Consiglio spiega: “Sono tornato a Napoli oggi per lanciare un messaggio: le strade vanno tenute pulite”.

Il Cavaliere si trasforma in “presidente spazzino” e raccoglie un bicchiere di plastica per terra e altri rifiuti avvertendo che questo non deve più capitare. Assediato dalla stampa, da fotografi e tv il Cavaliere a fatica (protetto da un cordone di forze di polizia e dagli uomini della sua scorta) percorre i pochi metri che lo portano a piazza Carolina.

In particolare, il Cavaliere lancia un appello: “Non bisogna opporsi alla costruzione di discariche e del termovalorizzatore. Si sono fabbricate tonnellate di rifiuti, ma anche tonnellate di menzogne sul fatto che un termovalorizzatore e una discarica inquinino l\'atmosfera e l\'ambiente”.



Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 agosto 2008 - 2499 letture