SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Ultime dalla Nasa sul pianeta Rosso

1' di lettura
4692

Le ultime scoperte della sonda Phoenix hanno innescato un turbinìo di ipotesi contraddittorie. Se da sempre si è dibattuto il mistero della vita sul pianeta Rosso, oggi più di prima la discussione sembra non avere fine, ma al contrario, continua a far discutere gli scienziati di tutto il mondo.

L\'ordine del giorno riguarda proprio la presenza o meno dei marziani su Marte e il rilevamento di una sostanza tossica, che renderebbe impossibile ogni forma di vita. Sono questi gli ultimi sviluppi delle ricerche portate avanti dagli scienziati della University of Arizona, che per conto della Nasa stanno esaminando le informazioni inviate a Terra dalla sonda Phoenix. Non sono esattamente come i film di fantascienza ce li hanno presentati , ma i marziani, stando alle ultime ricerche della sonda «Phoenix» esistono, o almeno è molto probabile che ci siano. Non sono verdi e non si chiamano Et, sono più semplicemente dei batteri, che assomigliano a dei vermicelli, infinitamente piccoli.


Sulla vita del Pianeta rosso in questi ultimi giorni si sono sentite diverse versioni, prima si è detto che su Marte c\'è acqua, pochi giorni dopo, abbiamo saputo dell\'esistenza nel terreno planetare del perclorato, un ossidante di tipo tossico (sulla Terra viene usato come combustibile per razzi, ma anche per la fabbricazione di fuochi d\'artificio ) che rende impossibile la vita. E poi, proprio ieri, Peter Smith si è pronunciato, invitando tutti alla calma poichè la vita su Marte è possibile, nonostante il perclorato, ma capire come agisce e perchè non è una questione da poco.


Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 agosto 2008 - 4692 letture