SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Cuccioli, da oggi il microchip è obbligatorio per tutti

1' di lettura
3996

Si tratta di una delle misure dell\'ordinanza firmata dal ministro Francesca Martini, sottosegretario alla Salute, con l\'obiettivo di limitare il randagismo e  l\'abbandono degli animali, episodio fin troppo frequente nel periodo estivo. Con questo provvedimento, inoltre, i sindaci dovranno registrare i cani catturati nel territorio e quelli ospitati nelle apposite strutture 

Per i proprietari che già hanno un cane, quindi con più di due mesi d’età, sarà obbligatorio per tutti entro i prossimi trenta giorni, portare il loro fedele amico dal veterinario per l\'applicazione del microchip e la seguente iscrizione all\'anagrafe canina. E\' questa una delle misure principali contenute nell\'ordinanza urgente firmata oggi, insieme ad un\'altra che riguarda i cuccioli: vietato vendere quelli che hanno meno di due mesi. Per prevenire il randagismo i Comuni dovranno, inoltre, dotare la polizia locale di un dispositivo di lettura di microchip e allo stesso tempo sarà individuato un unico documento di registrazione dei cani, da adottare sostituendo l\'attuale certificazione.


Per effettuare queste due operazioni, basterà prendere appuntamento in uno dei centri di sanità pubblica veterinaria della propria città, presentarsi con il cane, il proprio codice fiscale, un documento d\'identità e un atto di acquisto, anche a titolo gratuito, dell\'animale. Il costo dell\'applicazione è di 12,23 euro. Oppure è possibile rivolgersi a uno dei veterinari libero professionisti accreditati dalla Asl: non esistono tariffe fisse, ma secondo l\'Ordine dei medici veterinari di Milano la spesa media si aggira sui 35 euro





Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 agosto 2008 - 3996 letture