SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

100mila persone in fuga dall’Ossezia del Sud

1' di lettura
4149

Secondo le stime diffuse dall\'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) sono ormai centomila le persone in fuga dall\'Ossezia del Sud. Le diverse agenzie Onu chiedono inoltre con urgenza alle autorità russe e georgiane l’apertura di corridoi umanitari.

Almeno centomila sono le persone senza casa, cibo e beni di prima necessità. Questo è il numero degli sfollati del conflitto cominciato l\'8 agosto tra la Russia e la Georgia per il controllo dell\'Ossezia del Sud.

Trentamila sudosseti si sono rifugiati nell\'Ossezia del Nord mentre quasi 12mila sono gli sfollati all\'interno della regione. Mille sono fuggiti a sud verso la Georgia mentre 56mila sono gli sfollati provenienti dalla regione di Gori.

Si è aperto nei giorni scorsi un ponte aereo di emergenza per aiutare le forze Onu già nella regione del Caucaso. Mobilitate intanto anche la Caritas international e la Croce rossa, mentre la Ue ha stanziato un milione di euro di aiuti.

Il Programma alimentare mondiale dell’Onu (Pam) sta distribuendo viveri e beni di prima necessità ad oltre 2mila sfollati in Georgia. Lo riferisce Lola Castro, direttore del Pam, attraverso un comunicato diffuso dall’agenzia che fa capo dela Nazioni Unite.




Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 agosto 2008 - 4149 letture