SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Afghanistan: uccise tre cooperanti straniere

1' di lettura
3271

Un’americana, un’irlandese e una canadese insieme a un loro collega afghano, tutti impegnati per un’organizzazione umanitaria, sono stati uccisi da alcuni uomini armati che hanno aperto il fuoco contro la loro vettura a Pul-i-Alam, vicino a Kabul.

Le tre volontarie straniere erano dell’Organizzazione umanitaria statunitense, Rescue Committee. Le vittime, sono cadute in un imboscata di un gruppo armato che ha aperto il fuoco contro la loro automobile. Si tratta dell’attacco più sanguinoso contro addetti umanitari stranieri avvenuto da diversi anni in Afghanistan.

Recentemente le organizzazioni non governative avevano messo in guardia contro il nuovo record di attentati in Afghanistan che nel 2008 hanno provocato la morte di centinaia di civili, 19 dei quali lavoravano per le Ong.

L’Ong americana International Rescue Committee opera in Afghanistan e si occupa soprattutto di fornire ai rifugiati un posto in cui stare, acqua e cibo.




Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 agosto 2008 - 3271 letture