SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Spettro recessione anche per il Giappone

1' di lettura
2607

Dopo gli Stati Uniti, anche la seconda economia al mondo, quella del Giappone, inizia ad avere paura della recessione, e i timori sono fondati. Il Pil del secondo trimestre 2008 ha registrato nel periodo aprile-giugno una brusca correzione del 2,4% su base annua e dello 0,6% sui tre mesi precedenti, in linea con le previsioni.

Crolla la borsa di Tokyo, risentendo principalmente del pesante calo registrato dal Pil del 2° trimestre, che si è contratto dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, segnando un calo annualizzato del 2,4%. Il dato è risultato molto peggiore di quanto previsto ed ha scatenato vendite su tutti i settori legati al fronte interno.

A soffrire sono stati dunque i settori industriali, quello dei grandi esportatori e della tecnologia e il comparto finanziario. Il neoministro dell\'Economia, Kaoru Yosano, in conferenza stampa ha espresso le sue preoccupazioni: “pensiamo che l\'economia si stia indebolendo e che ci siano rischi d\'arretramento. I fattori esterni hanno più responsabilità e il Giappone non può controllarli”.

Diversi economisti sono del parere, invece, che il Giappone sia già in fase di contrazione ma propendono per una lettura meno grave rispetto alla situazione statunitense.



Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 agosto 2008 - 2607 letture