SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Acqua, gli italiani sono degli spreconi

1' di lettura
3469

È stato divulgato mercoledì dal Wwf un rapporto dal nome “Uk Water Footprint” che rivela per la prima volta l\'entità del consumo di acqua in diversi Paesi. Gran Bretagna e Italia risultano essere tra i Paesi che più sprecano risorse idriche. Secondo i dati ufficiali ogni inglese utilizza 150 litri di acqua al giorno, l’equivalente di 58 bagni.

Il rapporto del Wwf viene lanciato in occasione della Settimana mondiale dell\'acqua in corso a Stoccolma. Ai primi posti della classifica dei maggiori consumatori e importatori di acqua ci sono Brasile, Messico, Giappone, Cina e Italia. La Gran Bretagna si piazza al sesto posto.

Il documento mette in luce come ci voglia più acqua per nutrirsi e vestirsi, di quanta non ce ne voglia per dissetarsi o lavarsi. In ciò che mangiamo, e negli abiti che indossiamo sono contenuti incredibili quantità di acqua.

Il rapporto chiede quindi ai Governi di elaborare strategie di risparmio idrico e a tutte le imprese di prima misurare accuratamente il proprio consumo di acqua per poi cercare modi per ridurlo sensibilmente, scegliendo anche con attenzione i Paesi dai quale importare.

L’acqua, secondo il Wwf, è una risorsa preziosa da gestire con attenzione: è niente di meno che “il nuovo petrolio”.



Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 agosto 2008 - 3469 letture