SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Algeria: a 24 ore di distanza, nuova strage suicida

1' di lettura
3032

Almeno 11 morti e 31 feriti a Bouira, in Cabilia, nella parte orientale dell’Algeria. Due autobomba sono esplose, una su un autobus parcheggiato di fronte all\'hotel Sophie, nel centro della città, l\'altra nei pressi del quartiere militare.

Le esplosioni a Bouira arrivano 24 ore dopo la strage compiuta a Issers dove un kamikaze si è scagliato contro un\'accademia della gendarmeria provocando la morte di 43 persone, tra cui 42 civili, in gran parte giovani tra i 18 e i 25 anni. Molti universitari erano in fila davanti all\'ingresso dell\'edificio per partecipare a un concorso d\'ammissione al corpo militare.

Nessuno degli attentati è stato ancora rivendicato, ma la città di Bouira, con Algeri, Tizi Ouzou e Boumerdes, fa parte del quadrilatero della morte, già più volte teatro di attentati rivendicati da gruppi affiliati ad al Qaeda.

Immediatamente sono giunti messaggi di cordoglio dall\'Italia. Molti altri paesi si sono mobilitati per esprimere la loro solidarietà al paese dove dal 1992 ad oggi il terrorismo di matrice islamica ha fatto oltre 200 mila morti.

A meno di due settimane dall\'inizio del Ramadan la paura resta alta. Il mese sacro dell\'Islam è considerato dai jihadisti il periodo più propizio per colpire e garantirsi il paradiso.



Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 agosto 2008 - 3032 letture