Gustav su New Orleans, milioni gli americani in fuga

1' di lettura 02/09/2008 -

Oltre due milioni di persone sono fuggite dalla costa americana del Golfo per sfuggire all’impatto dell’uragano Gustav, che ha raggiunto nel primo pomeriggio di lunedì il delta del Mississippi. L’esodo si sta compiendo nonostante l\'uragano si sia indebolito durante l’avvicinamento, scendendo alla categoria 2 sulla scala Saffir-Simpson.



New Orleans è deserta. Solo diecimila persone sono rimaste nella città, controllata da duemila soldati della Guardia nazionale che hanno rafforzato le misure di vigilanza. Gustav farà sentire i suoi effetti su quattro stati americani: Louisiana, Texas, Alabama e Mississippi, ma l\'area più a rischio è quella di New Orleans per la fragilità del sue sistema di dighe.

L\'uragano ha già colpito nei giorni scorsi i Caraibi, lasciandosi alle spalle 85 morti e una scia di devastazione ad Haiti, nella Repubblica Domenicana, a Cuba e nelle Cayman.

La minaccia dell\'uragano Gustav ha portato le compagnie petrolifere Usa a bloccare il 96 per cento della produzione di greggio delle piattaforme situate nel Golfo del Messico e l\'82 per cento di gas naturale. I dati sono stati annunciati dal ministero dell\'Interno Usa.







Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 settembre 2008 - 3649 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia angeletti, gustav, new orleans, uragano





logoEV