Maroni: divieto di trasferta per i tifosi del Napoli

1' di lettura 03/09/2008 - Il ministro dell’Interno Maroni ha annunciato in diretta al tg1 il divieto per i tifosi del Napoli di seguire la squadra di calcio in trasferta. Questo il primo provvedimento dopo le riunioni dell\'Osservatorio e del Comitato analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive del Viminale all\'indomani degli incidenti di Napoli.

Maroni ha inviato per martedì una direttiva ai prefetti per individuare tutti quelli che hanno partecipato al “mucchio selvaggio di domenica, affinché i responsabili siano tenuti fuori dagli stadi per due anni e denunciati”. Maroni ha spiegato che sarà effettuato anche un monitoraggio sulle partite più a rischio per prendere decisioni che potrebbero portare anche a svolgere partite a porte chiuse.

I tifosi del Napoli protagonisti domenica di disordini e atti di violenza prima di Roma-Napoli verranno denunciati per associazione a delinquere: “Gli ultrà vanno puniti non solo non partecipando alle manifestazioni sportive, ma considerandoli un\'associazione a delinquere. Non è tifoseria organizzata, è criminalità organizzata. Nei confronti di queste persone ci vuole tolleranza zero”.







Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 settembre 2008 - 2940 letture

In questo articolo si parla di sport, giulia angeletti, napoli, tifosi, ultras





logoEV