Iraq: epidemia di colera

iraq 1' di lettura 11/09/2008 - È salito a una ventina di morti, negli ultimi tre giorni, il bilancio dell’epidemia di colera che ha colpito la provincia meridionale di Babilonia: lo ha affermato oggi Mohammed al Jaafari, membro del consiglio provinciale di Hilla a fonti di stampa internazionali, precisando che “gli ospedali della regione hanno accolto centinaia di persone che presentano gli stessi sintomi della malattia”.

Lunedì, il ministero della Sanità aveva confermato la morte di quattro persone e oltre 200 casi sospetti.

Nella provincia di Maysan, dove si sono manifestati altri casi di contagio, non sono stati finora registrati decessi.

L’anno scorso, durante i mesi più caldi dell’anno, furono oltre 3000 i casi di colera accertati nelle provincie di Kirkuk, Suleimaniyah, Erbil, Tikrit e Mossul. Nell’ottobre 2007, quando l’epidemia fu dichiarata conclusa, in tutto il paese si contavano 14 vittime.





Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 settembre 2008 - 2614 letture

In questo articolo si parla di sanità, Misna, colera





logoEV