SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Obesità... il rischio è tre volte superiore per chi mangia velocemente

1' di lettura
3123

obesità

Mangiare in fretta fa ingrassare. A rivelarlo è uno studio giapponese pubblicato dalla rivista British Medical Journal.

Uno studio giapponese, guidato da Hiroyasu Iso dell’Università di Osaka, ha scoperto che chi mangia velocemente fino a sentirsi sazi è tre volte più soggetto di uno che mangia piano ad ingrassare. Ingrassare fino a diventare sovrappeso. Quindi a maggior rischio obesità per i ricercatori sono i lavoratori che, per motivi di orari (pausa pranzo), hanno poco tempo per ingerire il pranzo.

Il solo modo per restare in forma, per Carlo Cannella – esperto di alimentazione, a tal proposito \"é mangiare lentamente porzioni piccole . Se il cibo resta più tempo nella bocca, i sapori e i profumi mandano al cervello dei messaggi che danno prima il senso di sazietà. Se invece trangugiamo il cibo, al cervello arriva solo il messaggio mandato dal nervo vago che segnala quando la sacca dello stomaco è piena\".

Infatti, i ricercatori dell’Università di Osaka, che hanno reclutato 3000 giapponesi (1100 uomini e 2160 donne) tra i 30 e i 69 anni, nel periodo 2003-2006 per esaminare le loro abitudini a tavola, hanno scoperto che il 50% degli uomini e il 58% delle donne mangiano fino a quando non si saziano. Mentre, il 45% degli uomini e il 36% delle donne mangiano troppo rapidamente. Così per i ricercatori, questi ultimi soggetti che già hanno una massa corporea nettamente superiore agli altri, sono tre volte più a rischio di diventare sovrappeso.



obesità

Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 ottobre 2008 - 3123 letture