SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Alto Adige: il SVP scende sotto il 50% ma conserva la maggioranza

1' di lettura
2655

Preoccupante la crescita del Freiheitlichen, partito tedesco di estrema destra xenofoba che vola al 14,3%, il triplo delle elezioni precedenti e conquista 5 seggi.
Il Pdl conquista 3 seggi con l\'8,3% dei consensi. Il Pd, al 6% ed i Verdi, al 5%, hanno 2 seggi ciascuno.

Le elezioni provinciali di bolzano hanno quindi visto il PdL primo partito della comunità italiana seppure in calo (-3%) ed il Pd che guadagna 1,5%. Dati che danno adito a diverse interpretazioni: \"I dati della realtà smentiscono le dichiarazioni roboanti e la propaganda di chi è al governo e confermano quanto sia aperta nel Paese la sfida tra il riformismo e la destra al governo\", osserva il segretario Walter Veltroni.

Risponde Micaela Biancofiore, capolista del Pdl: \"grande soddisfazione per il ritorno del Popolo della Libertà ad essere il primo partito della comunità italiana dell\'Alto Adige. Il segretario del Pd considerato il magro 6% conseguito dovrebbe pertanto rassegnare le dimissioni\".

Al governo della Provincia rimane quindi la colizione SVP, PD e Verdi.



Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 ottobre 2008 - 2655 letture