SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Tensioni a Roma e Milano sull\'approvazione del decreto Gelmini

1' di lettura
2979

Nei cortei spontanei degli studenti che protestano contro l\'approvazione del decreto legge su scuola e Università si sono verificati scontri tra studenti di diverse tendenze politiche a Roma e Milano.

\"I ragazzi del Blocco Studentesco sono stati caricati dagli antifascisti che volevano escluderli dalla manifestazione. Alle cariche sono seguite le proteste di tutto il corteo per questo tentativo di esclusione di una parte di studenti dalla protesta anti-Gelmini. Gli studenti in piazza hanno cominciato ad intonare il coro \'né rossi ne neri solo liberi pensieri\' per condannare l\'episodio di violenza contro i ragazzi del Blocco studentesco. Rifiutiamo questo tentativo di spaccare il fronte unito degli studenti da parte di alcuni idioti antifascisti\". Così in una nota il Blocco studentesco.

Per l\'Uds invece tre ragazzi sarebbero rimasti feriti durante il corteo degli studenti a piazza Navona contro la riforma Gelmini. A riferirlo è l\'Unione degli Studenti (Uds): \"Un gruppo di estrema destra avrebbe cercato di mettersi in testa al corteo provocando il ferimento di due studenti che hanno riportato traumi alla testa e di un ragazzo ferito all\'orecchio\".


Secondo l\'Unione degli Studenti a Piazza Navona sono hanno manifestato oltre 50 mila studenti.



Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 ottobre 2008 - 2979 letture