SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Parmalat: Tanzi, ero inconsapevole della truffa

1' di lettura
2110

tanzi

\"Io non ho mai ideato né ho mai avuto consapevolezza di quella che è stata definita come la grande truffa ai danni dei risparmiatori\'\'. E\' questo uno dei punti salienti delle dichiarazioni spontanee che ieri, l\'ex patron della Parmalat,Calisto Tanzi, ha deciso di rendere nell\'aula del tribunale di Milano dove è in corso il processo per il crack del gruppo di Collecchio.

Calisto Tanzi ha parlato per una ventina di minuti e ha attaccato Bank of America affermando che poneva solo strumenti di finanza alternativa e non faceva finanziamenti diretti. Quanto ai finanziamenti alla politica l\'ex patron di Parmalat ha detto: \"Certamente c\'è stata da parte mia una intensa attività di sostegno agli uomini politici e ai partiti politici sia in Italia che all\'estero. Alcuni finanziamenti costituivano una mia esigenza di contributo alle idee, altri un\'attività di lobbing e, quindi, rivolte al sostegno della Parmalat\".



Davanti ai giudici Tanzi ha dichiarato: \"Non ho mai pensato che ci fosse una diffusione così estesa di titoli nelle tasche di privati, non sono nelle condizioni di giudicare, quanto in quella di essere giudicato\'\'. Per Tanzi l\'accusa ha chiesto 13 anni di reclusione per aggiotaggio, ostacolo all\'attività degli organi di vigilanza e concorso in falso dei revisori.



La sentenza del processo milanese sul crack di Parmalat dovrebbe arrivare entro Natale. Dopo le ultime arringhe difensive, quelle degli avvocati di Calisto Tanzi, i giudici della prima sezione penale del tribunale hanno fissato le prossime tre date al 9, 12 e 17 dicembre, giorno in cui, con ogni probabilita\', si riuniranno in camera di consiglio per decidere il verdetto.



tanzi

Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 novembre 2008 - 2110 letture