SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Italia: Paese in netta arretratezza sulla riduzione dei gas serra

2' di lettura
2596

gas serra
L\'Italia arretra nella classifica di riduzione dei gas serra, passando dal 41esimo (dell\'anno scorso) al 44esimo posto su 57 Paesi totali a maggiore emissione di CO2.

L\'Italia risulta essere tra le più scarse nazioni, a maggiore emissione di CO2,per interventi positivi sulla riduzione dei gas serra. A rivelarlo è la classifica stilata dal Climate Change Performance Index del German Watch, il Rapporto internazionale che valuta la qualita\' degli interventi per la riduzione dei gas serra nei Paesi industrializzati ed emergenti, realizzato con la collaborazione di Legambiente.

L\'Italia, dunque, si piazza al 44esimo posto sui 57 Paesi, che insieme producono oltre il 90% dei gas serra a livello mondiale, arretrando notevolmente dall\'anno precedente in cui il nostro Paese era posizionato al 41esimo posto. Precediamo di poco paesi come la Polonia e la Cina, con le stesse performance negative del Giappone.

Una performance definita \"disastrosa\" da Legambiente che vede l\'Italia ancora lontana dal raggiungimento degli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto e che la ritiene \"salva dalle posizioni di coda\" della classifica, soltanto grazie alle \"poche ma importanti misure adottate in questi anni\". \"Il conto energia per la promozione del fotovoltaico o gli incentivi del 55% per l\'efficienza energetica\" -per fare degli esempi, sottolinea Legambiente - sono quelle che hanno \'salvato\' la nostra nazione e che \"paradossalmente sono proprio quelle finite nel mirino dell\'attuale governo\".

Ai vertici della classifica, presentata a Poznan (Polonia) in occasione della Conferenza Onu sul clima, si sono piazzate Svezia, Germania e Francia, seguite - a sorpresa - da India e Brasile.Mentre nel fondo, per interventi positivi nel campo del riscaldamento globale, si piazzano Arabia Saudita, Canada e Usa.

\"La situazione dell\'Italia - sottolinea il Rapporto - potrebbe addirittura peggiorare ulteriormente e in tempi rapidi, complice il ruolo all\'interno dei negoziati internazionali in corso. Insieme alla Polonia, infatti, l\'Italia e\' il paese che merita il giudizio piu\' negativo sul piano internazionale per i ripetuti tentativi di sabotare il pacchetto energia e clima dell\'Unione europea\".



gas serra

Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 dicembre 2008 - 2596 letture