SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
comunicato stampa

Consumi: Coldiretti, con +8% spesa in campagna vola e batte tutti

8' di lettura
2714

Un italiano su due (52 per cento) ha acquistato almeno una volta direttamente dal produttore agricolo, la forma di distribuzione commerciale che ha registrato la maggiore crescita nel 2008 battendo nell’alimentare negozi (- 1,3 per cento) ed ipermercati (+1,8 per cento) grazie ad un incremento dell’ 8 per cento del valore delle vendite per un totale stimato in 2,7 miliardi di Euro. E’ quanto è emerso dal “Rapporto sugli acquisti dei prodotti alimentari direttamente dalle imprese agricole”, realizzato da Coldiretti/Agri2000 e presentato in occasione delle festività di Natale quando si prevede un vero boom per la spesa di campagna e per il turismo enogastronomico con gli acquisti in fattorie, cantine e mercatini per cenoni e regali convenienti e originali.

Dei circa 2,7 miliardi di euro ben il 43 per cento - sottolinea la Coldiretti - viene speso per l\'acquisto di vino in cantina, mentre il 23 per cento dall\'ortofrutta, il 12 per cento per i formaggi, il 7 per cento per carni e salumi, il 6 per cento per l\'olio di oliva e il 5 per cento per le piante ornamentali.

Si tratta - continua la Coldiretti - di un fenomeno in controtendenza rispetto alla crisi generale perché concilia la necessità di risparmiare con quella di garantirsi la sicurezza del cibo dopo i recenti allarmi alimentari, dai maiali alla diossina irlandesi al latte alla melamina cinese. Tra le motivazioni di acquisto dell\'indagine Swg/Coldiretti spicca infatti la genuinità (63 per cento) seguita dal gusto (39 per cento) e dal risparmio (28 per cento). Ma esistono anche - continua la Coldiretti - enormi spazi di crescita con quasi la metà (44 per cento) dei consumatori che non effettuano acquisti direttamente dai produttori e che non lo fanno perchè non sanno a chi rivolgersi o dove andare, tanto che l\'88 per cento della popolazione si recherebbe in un farmers market se c\'è ne fosse uno nella propria zona.

Nel 2008 sono saliti a 60.700 con un aumento boom del 57 per cento rispetto al 2001 e del 6 per cento rispetto al 2007, i frantoi, le cantine, le malghe e le cascine dove è possibile comperare direttamente, secondo il rapporto dell\'Osservatorio sulla vendita diretta delle aziende agricole promosso da Coldiretti e Agri2000. Si tratta di ben il 7 per cento del totale delle aziende agricole italiane iscritte alle Camere di commercio, diffuse in tutte le Regioni con in testa la Toscana con diecimila aziende (17 per cento del totale) seguita da Lombardia (l\'11 per cento), Piemonte (i l 10 per cento), Sicilia, Abruzzo, Veneto ed Emilia Romagna (tra l\'8 e il 9 per cento del totale) e le altre regioni in cui l\'incidenza non supera il 5 per cento.

Oltre due imprese agricole su tre (68 per cento) utilizzano per vendere locali adattati all\'interno dell\'azienda, mentre il 14 per cento dispone di un vero negozio aziendale e ben il 30 per cento partecipa a mercati e fiere locali molto diffusi in occasione del Natale. In forte crescita, con il 6 per cento del totale, le consegne a domicilio mentre - continua la Coldiretti - ancora ridotti con il 2 per cento sono i casi di apertura di negozi in città.

\"La vendita diretta è una opportunità per il Paese con un aumento della concorrenza che va a beneficio delle imprese agricole e dei consumatori che possono così risparmiare e garantirsi acquisti sicuri e di qualità\" afferma il presidente della Coldiretti Sergio Marini\" nel sottolineare che \"è anche una occasione far conoscere e divulgare i veri sapori della tradizione italiana per poterli riconoscere in tutte le altre forme di vendita senza cadere nell\'inganno del falso made in Italy\".

Sul sito www.campagnamica.it e\' disponibile una mappa delle imprese agricole che vendono direttamente i prodotti distinti per provincia, ma anche un elenco dei mercati dei produttori attivi nelle diverse città e le iniziative delle singole aziende per offrire cesti natalizi di qualità.

LA SPESA IN CAMPAGNA PER REGIONE E PER PRODOTTO NEL 2008

Regioni

Aziende

vendita diretta

% che vendono vino

% che vendono ortofrutta

% che vendono olio

% che vendono formaggi

% che vendono carne

% che vendono miele

Piemonte

5.950

59,9

15,4

0,2

7,9

6,9

7,2

Val d\'Aosta

190

30

5

-

60

-

10

Liguria

2.950

17,5

60

24,5

10,5

2,5

15

Lombardia

6.670

20,3

14,9

3,1

28,4

14,7

11,5

Veneto

5.100

33,7

33,4

5,3

9,3

7,6

5,1

Trentino-A.A.

1.900

20

15

3

11

2

30

Friuli-V.Giulia

1.100

26,9

40,5

6,3

17,7

12,6

7,7

E. Romagna

4.600

36,5

34,7

0,7

5,6

5,9

6,7

Toscana

10.200

42

26,9

36

20,8

21,7

15,5

Marche

1.900

41,6

25,2

32,9

10,4

8,7

9

Umbria

1.250

4

2

34

2

26

-

Lazio

2.230

10,2

46,8

15,4

6,1

4,3

0,9

Abruzzo

5.340

6,4

45,7

33,7

7,2

3,9

1,3

Molise

430

65

11

11

20

10

1

Campania

1.500

22

23,4

31,8

40,8

9,3

12,2

Puglia

1.500

10,1

75,2

6

10,4

4

4,6

Basilicata

1.140

30

55

10

20

4

2

Calabria

320

9,3

30,9

36

34,2

8,1

3

Sicilia

5.370

35,4

27,7

30,5

17,2

6,5

8,8

Sardegna

1.060

17,3

45,5

5,8

20,1

0,7

2,5

Italia

60.700

Fonte: Elaborazioni Coldiretti e Agri2000

I PRODOTTI PIU\' ACQUISTATI IN CAMPAGNA NEL 2008

Prodotti

SPESA % SUL TOTALE

Vino

43 %

Ortofrutta

23%

Formaggi

10 %

Carne e derivati

7 %

Olio

6 %

Piante ornamentali

5 %

Altro (miele, cosmetici, ecc.)

6 %

Fonte: Elaborazioni Coldiretti e Agri2000

GLI ACQUISTI DI PRODOTTI DALLA CAMPAGNA IN CIFRE NEL 2008

Fatturato 2,7 miliardi di euro (+8 per cento)

Numero aziende 60.700 (+6 per cento)

Clienti 52 per cento degli italiani

La regione leader Toscana

Il prodotto più acquistato Vino

Fonte: Elaborazioni Coldiretti e Agri2000



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 dicembre 2008 - 2714 letture