SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Pirateria: record di attacchi nel 2008

1' di lettura
2318

pirata
293 navi attaccate, delle quali 49 sequestrate, con 889 membri di equipaggio presi in ostaggio e 21 uccisi. Questo il bottino record dei pirati.

Il 2008 è stato l\'anno della pirateria che ha fatto un salto di qualità sia in termini quantitativi sia in quelli qualitativi. Rispetto agli anni passati, i pirati sembrano molto piu\' preparati, meglio armati e molto piu\' violenti con attacchi sempre piu\' audaci e ambiziosi. Infatti, attaccando 293 navi, sequestrandone 49, prendendo in ostaggio 889 membri di equipaggio e uccidendone 21, i pirati nel 2008 hanno superato ogni record precedente. Ad annunciarlo è il direttore dell\'agenzia Imb, Pottengal Mukundan, durante la presentazione del rapporto annuale nel centro di Kuala Lumpur, in Malaysia.


\"L\'aumento spropositato dei casi di pirateria - ha detto il direttore - e\' dovuto principalmente alla situazione in Somalia e nel Golfo di Aden, dove sono state sequestrate 42 navi e 815 membri degli equipaggi sono ancora tenuti in ostaggio\". Ma va anche sottolineata un\'altra differenza sostanziale rispetto agli attacchi degli anni passati, vale a dire la mappa della pirateria. Le zone che un tempo erano considerate tra le più a rischio sono, oggi, tra gli ultimi posti della classifica mentre aumentano gli attacchi in altre zone.


Attacchi sempre più numerosi e perfezionati che diventano ormai imprevedibili e imbattibili. Elemento non trascurabile che allarma l\'Imb, l\'Ufficio Marittimo Internazionale che dal 1991, anno di creazione, non aveva mai registrato un numero spropositato di casi di pirateria come nel 2008.



pirata

Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 17 gennaio 2009 - 2318 letture