SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Santoro: proteste di Israele per la puntata di Annozero

1' di lettura
2329

Annozero e il suo conduttore, Michele Santoro sono finiti di nuovo bersaglio delle polemiche politiche per la puntata di giovedì sera dedicata alla crisi in Medioriente. Proteste da Israele e dalla comunità ebraica romana e critiche dal presidente della Camera, Gianfranco Fini sostenuto da gran parte delle forze politiche di centrodestra ma anche di centrosinistra.
Il caso scoppia in diretta tv giovedì sera quando Lucia Annunziata, ospite in studio, abbandona la trasmissione dopo un duro botta e risposta con il conduttore sulle modalità con le quali è stata raccontata la situazione nella striscia di Gaza.

Venerdì è quindi intervenuto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, che ha chiamato il presidente della Rai, Claudio Petruccioli stigmatizzando la puntata: \"Ieri sera è stato superato il limite della decenza\". Anche Israele protesta ufficialmente con la Rai. In una lettera indirizzata a Petruccioli l\'ambasciatore israeliano in Italia Gideon Meir definisce la puntata di ieri del programma di Michele Santoro uno \"spettacolo vergognoso\".

Secca la replica di Santoro che ha rinviato al mittente l\'accusa: \"In un paese normale il livello della decenza lo supera un Presidente della Camera che, travalicando i suoi compiti istituzionali, interviene per richiedere una censura nei confronti di un giornalista che sta compiendo il suo dovere di informare l\'opinione pubblica\".

La Fnsu, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, così commenta la polemica: \'\'Sono venti giorni che e\' cominciata la guerra di Gaza. Solo ieri il tema ha potuto guadagnare lo spazio di un approfondimento di prima serata sugli schermi del servizio pubblico. Questo ci sembra il dato prevalente, rispetto alla tempesta polemica che ancora una volta si sta abbattendo su Michele Santoro\'\'.


Questo è un articolo pubblicato il 17-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 17 gennaio 2009 - 2329 letture