SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
comunicato stampa

Acura Key West Race Week: primo giorno per la vela italiana

4' di lettura
2210

joe fly key
Doppietta per Mascalzone e Uka Uka. Un buon esordio anche per gli equipaggi Joe Fly. Prima giornata di regate a Key West per questa 22esima edizione dell’Acura Key West Race Week. I 155 scafi in gara, suddivisi nelle tredici classi di appartenenza, sono stati accolti questa mattina da sole e vento da ovest intorno ai 15 nodi, che hanno lasciato ben presto spazio a un forte acquazzone, di breve durata, e a un calo del vento fino a 10 nodi.

Il primo avviso è stato dato questa mattina intorno alle 10.30 (le 16.30 ora italiana). Due le prove disputate sia nella classe Melges 24 che nella classe Farr 40, fortemente dominate dagli italiani. Il team Joe Fly Farr 40, con al timone l’armatore Giovanni Maspero, ha esordito con una buonissima partenza, girando per primo la boa di bolina. L’improvviso nubifragio ci ha causato però qualche problema di visibilità, risolto in un sorpasso da parte di Mascalzone Latino e Barking Mad, che hanno poi tagliato il traguardo rispettivamente in prima e seconda posizione davanti al nostro scafo. La seconda prova si è aperta con qualche incertezza e un velocissimo Mascalzone Latino che ha staccato il resto della flotta.


Dalla seconda bolina siamo riusciti a rimontare molto bene grazie un buon bordeggio, concludendo secondi sulla linea d’arrivo. Il primo e il terzo posto sono andati a Mascalzone Latino e al Campione Nordamericano Goombay Smash di Doug Douglass, con Morgan Larson alla tattica. La classifica generale vede Joe Fly figurare in seconda posizione, a 3 punti di distanza da Mascalzone Latino, di Vincenzo Onorato (tattico Adrian Stead). Completa il podio provvisorio Barking Mad di James Richardson, con alla tattica il fuoriclasse Terry Hutchinson “Siamo contenti del risultato di giornata”, ci ha raccontato il tattico palermitano Francesco Bruni, “abbiamo un’ottima velocità di bolina, mentre di poppa abbiamo sofferto un po’. La seconda prova è stata decisamente soddisfacente, peccato per la prima dove eravamo in testa e abbiamo perso posizioni. Devo dire anche che i nuovi elementi del gruppo si sono integrati molto bene


Nel frattempo, sul campo di regata dei Melges 24, il secondo team Joe Fly, con Gabrio Zandonà, Diego Negri, Alessandra Sensini, Alberto Fantini e Andrea Felci, completava due prove tutte in rimonta e segnava un decimo e un terzo posto. La prima prova ci ha visti partire non troppo brillantemente ma recuperare bene nella prima poppa, perdendo poi le posizioni conquistate con il sopraggiungere della perturbazione. I primi a tagliare la linea del traguardo sono stati i connazionali di Uka Uka Racing, campioni del mondo in carica, seguiti dagli americani di Bailout e KO Sailing. Nella seconda abbiamo pagato un po’ troppo la differenza in velocità di bolina, ma il buon passo di poppa e le scelte tattiche azzeccate ci hanno permesso di recuperare posizioni e chiudere tra i primi tre, dietro a Uka Uka Racing e Blu Moon..


Il team Joe Fly Melges 24 conclude la giornata in sesta posizione generale. In testa alla classifica c’è Uka Uka Racing di Lorenzo Bressani, con Jonathan Mk Kee in sostituzione dell’influenzato Gabriele Benussi, e la svizzera Blu Moon di Franco Rossini (tattico Tiziano Nava, timoniere Chris Rast). Vincent Brun su Bailout conquista il terzo posto provvisorio. “Ottime le sensazioni a bordo nonostante fossimo alla prima uscita ufficiale con questa formazione” ha commentato di rientro in banchina il timoniere Gabrio Zandonà, “Abbiamo ancora qualche problema di velocità in bolina ma il passo di poppa è molto buono”.


Nella classe Melges 32, guida la classifica Star, di Jeff Ecklund, seguito da Banshee di Derek Campbell e Red, di Joe Woods. Quarto posto per l’italiano Calvi Network di Carlo Alberini, che porta la squadra Italia, composta anche dai due equipaggi Joe Fly, al secondo posto, dietro a Italia 2, formata da Mascalzone Latino, Bitipi e Uka Uka Racing. L’avviso di burrasca con raffiche a trenta nodi oggi non è stato rispettato, ma sono previsti peggioramenti nella giornata di oggi. In programma due prove, a partire dalle 10.30 ora locale.


CLASSIFICA PROVVISORIA FARR 40 (12 iscritti) 1-Mascalzone Latino-Vincenzo Onorato-1 -1 --2 2-Joe Fly-Giovanni Maspero-3 -2 --5 3-Barking Mad-James Richardson-2 -4 --6 4-Plenty-Alex Roepers-4 -7 --11 5-Goombay Smash-Doug Douglass-11 -3 --14 6-Groovederci-John Demourkas-8 -6 --14 7-Convexity-Donald Wilson-6 -8 --14 8-Flash Gordon 6-Helmut Jahn-5 -10 --15 9-Mangusta Risk-Andrea Canavesio-12 -5 --17 10-OZ-Sedat Gulcaglayan-7 -11 --18 11-Nanoq-HRHCPrince Fredrik-9 -9 --18 12-Spaceman Spiff-Rob Ruhlman-10 -12 --22


CLASSIFICA PROVVISORIA MELGES 24 (33 iscritti) 1-UKA UKA Racing-Lorenzo Bressani-1 -1 --2 2-Blu Moon-Franco Rossini-4 -2 --6 3-Bailout-Vincent Brun-2 -6 --8 4-KO Sailing-John Kolius-3 -7 --10 5-Giacomel Audi-RiccardoSimoneschi-6 -5 --11 6-Joe Fly- Giovanni Maspero -10 -3 --13 7-Full Throttle-Brian Porter-5 -8 --13 8-WTF-Alan Field-13 -4 --17 9-Monsoon-Bruce Ayres-7 -12 --19 10-One Sixty-Kyle Vowels-8 -13 --21





joe fly key

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 21 gennaio 2009 - 2210 letture